archivio rss

Articoli correlati

#PrimaDellaViolenza 5 ottobre 2016

#PRIMADELLAVIOLENZA: LIVORNO 15/10/2016 – GIORNATA TOSCANA DEGLI UOMINI CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

#PRIMADELLAVIOLENZA: LIVORNO 15/10/2016  GIORNATA TOSCANA DEGLI UOMINI CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE  COMUNICATO STAMPA...

Attenzone! 5 maggio 2016

Quando rivolgersi al logopedista?

Non è mai “troppo” tardi ma neanche “troppo” presto Lo sviluppo tipico del linguaggio...

archivio rss

ci occupiamo di...

In questa sezione troverete solo alcuni dei servizi che lo Studio Con. Te. è in grado di offrire ai suoi utenti e alle sue utenti.

Per qualsiasi informazione o necessità, non indugiate a mettervi in contatto con lo Staff dello Studio, la vostra richiesta sarà trattata con la massima professionalità, tempestività, riservatezza e attenzione.

archivio rss

ti consigliamo

locandina ACAT Oltre il silenzio3-2 24 febbraio 2017

Oltre il silenzio… L’ascolto – Quando la “dipendenza” provoca dolore

Venerdì 24 febbraio 2017 a Pistoia, l’Associazione LUI è stata invitata a partecipare all’evento: “Oltre...

13 ottobre 2013

Parole, parole, parole

parole

 

Al contrario di quanto sosteneva Mina nella sua canzone del 1972, parlare potrebbe avere un importante risvolto positivo: farebbe bene al cervello. Conversare quotidianamente migliora la memoria e le prestazioni intellettuali. Negli scorsi anni sono stati condotti studi e ricerche, soprattutto in America, su popolazioni di diverse età, dai giovani agli anziani, volti ad analizzare appunto gli effetti della su prestazioni cognitive. Persone con più alti livelli di interazione sociale, in un ampio senso del termine ( chiacchierare al telefono, viaggiare con qualcuno ecc), mostravano abilità intellettive maggiori.

Altre ricerche hanno analizzato l’effetto di varie attività sulle prestazioni: sono stati ad esempio confrontati gruppi di persone in attività, della stessa durata di tempo, come discussione di un problema all’interno di un , svolgimento di parole crociate o esercizi di comprensione testuale, e visione di filmati televisivi.

A parità di tempo trascorso nelle attività, si è rilevato che la breve discussione di gruppo ha effetto positivo sulle prestazioni intellettive delle persone.

Comunicare è un bisogno fondamentale ed assolve a più funzioni, fondamentali per l’: risponde a di tipo fisico (persone sole o con scarse ed insoddisfacenti relazioni interpersonali sono più soggette a malattie), è il modo in cui impariamo chi siamo, soddisfa sociali e risponde a di tipo strumentale e pratico. D’altra parte anche l’essere ascoltati è l’altra variabile che definisce una conversazione; come afferma Karl Menninger “Ascoltare è una cosa magnetica e speciale, una forza creativa. Gli amici che ci ascoltano sono quelli a cui ci avviciniamo. Essere ascoltati ci crea, ci fa aprire ed espandere.”

Appare chiaro come affinchè la comunicazione tra due o più persone possa dirsi conversazione, ci debbano essere scambi comunicativi accolti dall’altro. Ognuno di quotidianamente si interfaccia con svariate persone in più . Ciò permette un esercizio delle nostre facoltà mentali ed intellettive. Pensiamo però ad esempio agli anziani, e alla ridotta vita di alla quale con gli anni vanno incontro per cause di forza maggiore, quali infermità, difficoltà fisiche. E pensiamo al declino delle loro facoltà mentali che spesso segue al ritiro sociale.

Proprio in questi casi si rivela molto utile poter mantenere attiva la conversazione di queste persone: anche solo dieci minuti di conversazione al giorno possono permettere di mantenere allenata la mente, come se si facessero quotidianamente le parole crociate.

 

RICHIESTA INFORMAZIONI

nome *

cognome *

email *

telefono

messaggio *

Accetto - tutela della privacy

Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03, la compilazione del modulo costituisce esplicita autorizzazione e consenso alla detenzione e al trattamento dei dati personali, come disposto dal Codice in materia di dati personali. La informiamo inoltre che, relativamente ai dati forniti, potrà esercitare i diritti previsti dall"art. 7 del D.Lgs. 196/03.

i nostri recapiti

contatti telefonici

perchè contattarci

Se avete bisogno di maggiori informazioni in merito ai nostri servizi o ai contenuti pubblicati, se avete perplessità, se pensate che potremmo aiutarvi in qualche modo ma non avete idea di quale possa essere il servizio che potrebbe essere più adatto al caso vostro, potete contattare lo staff di Con.Te. alla mail scrivi@studiocon-te.it. Vi risponderemo entro 48 h.

In alternativa, potete contattare il singolo professionista sia via mail che telefonicamente.

continua Dunja Dibiagio – Con.Te.

Dunja Di Biagio
Psicologa, Psicoterapeuta

338.9251643
continua chiara falchetti – 2

Chiara Falchetti
Psicologa, Psicoterapeuta

347.1267846
continua foto DJP

Jacopo Piampiani
Psicologo, Psicoterapeuta, Mediatore familiare

335.7470438
continua Moira

Moira Picchi
Psicologa, Psicoterapeuta

393.5328204

via Alessandro Pieroni 27
57123, Livorno