archivio rss

Articoli correlati

#PrimaDellaViolenza 5 ottobre 2016

#PRIMADELLAVIOLENZA: LIVORNO 15/10/2016 – GIORNATA TOSCANA DEGLI UOMINI CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

#PRIMADELLAVIOLENZA: LIVORNO 15/10/2016  GIORNATA TOSCANA DEGLI UOMINI CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE  COMUNICATO STAMPA...

Attenzone! 5 maggio 2016

Quando rivolgersi al logopedista?

Non è mai “troppo” tardi ma neanche “troppo” presto Lo sviluppo tipico del linguaggio...

archivio rss

ci occupiamo di...

In questa sezione troverete solo alcuni dei servizi che lo Studio Con. Te. è in grado di offrire ai suoi utenti e alle sue utenti.

Per qualsiasi informazione o necessità, non indugiate a mettervi in contatto con lo Staff dello Studio, la vostra richiesta sarà trattata con la massima professionalità, tempestività, riservatezza e attenzione.

archivio rss

ti consigliamo

ATTENZIONE! 7 agosto 2017

GENITORI IN AZIONE – Ciclo di incontri per l’infanzia

ATTENZIONE! A partire da Ottobre 2017 la Psicologa e Psicoterapeuta Chiara Falchetti e la...

1 maggio 2013

Diverse persone

Diversamente Abili Mount Bike

Oggi voglio raccontare una breve storia.

Sono uno di Livorno e nel mio lavoro mi trovo a confrontarmi con “diverse persone”, di diversi sessi, ceti, etnie, età, ecc..

Oggi avrei piacere di parlare di una “diversa , che forse tanto diversa non è, ma che anzi forse, forse, mi ricorda, ogni volta che ci incontriamo, le cose importanti della vita. Per parlare di questa persona userò un nome di fantasia per tutelare la sua privacy.

Il protagonista della storia si chiama Luca. Luca soffre di una rara sindrome, caratterizzata da una triade sintomatica con spasmi muscolari, con forte regressione e con tracciato encefalografico particolare e desincronizzato, una forma grave di epilessia.

Luca, nonostante le difficoltà che incontra, non molla e combatte, inizia a fare sport e lì trova un mondo disposto ad accoglierlo.

Lo sport, per come lo intendo io, è uno strumento importante per migliorare il psico-fisico e l’integrazione sociale della persona, anche delle persone con disabilità, perché lo sport è un diritto di tutti.

Quindi Luca, un po’ come tutte le persone fanno, prima inizia uno sport, gli piace ma ancora non è sicuro, poi durante il cammino della sua vita, trova la sua vera strada, la sua passione, la . Attraverso la Luca incontra persone pronte a sostenerlo e spronarlo, uno sport attraverso il quale impara a crescere, a socializzare, dove si può sentire al pari degli altri. Uno strumento, la , che gli permette di arrivare dove vuole, dove può raggiungere traguardi, dove può dimostrare a sé stesso di potercela fare ma soprattutto di potercela fare da solo. Uno sport che gli permette di essere autonomo, indipendente, libero. Un luogo dove può confrontarsi al pari con gli altri suoi compagni e dove, alle volte, può anche vincerli, infatti ha un medagliere enorme, ricco di coppe e medaglie. La cosa più importante è che Luca, ogni volta vince la sfida più grande, quella con sé stesso.

Ho voluto raccontare questa storia, una come tante, semplicemente per ricordare come sia importante lo sport e che significato possa assumere per TUTTI gli atleti. Per far sì che questo sia possibile, è importante, non solo una alle spalle sensibile a certi aspetti ma anche allenatori, educatori e personale specialistico sensibili a questo tipo di tematiche. Infatti mi trovo pienamente in accordo e in liena con quanto riportato dal , quando dice: “lo sport è sempre stato un elemento importante nell’insegnamento e nell’… L’educatore/allenatore ha il compito di accompagnare il percorso individuale mostrando la strada, aiutando a interpretare, stimolando ed incoraggiando ma MAI forzando alcunché, né a fare né a non fare, né a giocare né a non giocare, perché il cammino di maturazione è e deve essere assolutamente interiore ed individuale”.

Soprattutto ritengo che gli allenatori ma più in generale tutti quegli operatori che si trovano a lavorare nel mondo dell’insegnamento, si debbano rendere conto che non esiste un solo metodo per poter spiegare e divulgare una determinata disciplina, ma che possono esistere diversi metodi per “diverse persone”.

JP

 

RICHIESTA INFORMAZIONI

nome *

cognome *

email *

telefono

messaggio *

Accetto - tutela della privacy

Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03, la compilazione del modulo costituisce esplicita autorizzazione e consenso alla detenzione e al trattamento dei dati personali, come disposto dal Codice in materia di dati personali. La informiamo inoltre che, relativamente ai dati forniti, potrà esercitare i diritti previsti dall"art. 7 del D.Lgs. 196/03.

i nostri recapiti

contatti telefonici

perchè contattarci

Se avete bisogno di maggiori informazioni in merito ai nostri servizi o ai contenuti pubblicati, se avete perplessità, se pensate che potremmo aiutarvi in qualche modo ma non avete idea di quale possa essere il servizio che potrebbe essere più adatto al caso vostro, potete contattare lo staff di Con.Te. alla mail scrivi@studiocon-te.it. Vi risponderemo entro 48 h.

In alternativa, potete contattare il singolo professionista sia via mail che telefonicamente.

continua Dunja Dibiagio – Con.Te.

Dunja Di Biagio
Psicologa, Psicoterapeuta

338.9251643
continua chiara falchetti – 2

Chiara Falchetti
Psicologa, Psicoterapeuta

347.1267846
continua foto DJP

Jacopo Piampiani
Psicologo, Psicoterapeuta, Mediatore familiare

335.7470438
continua Moira

Moira Picchi
Psicologa, Psicoterapeuta

393.5328204

via Alessandro Pieroni 27
57123, Livorno