archivio rss

Articoli correlati

#PrimaDellaViolenza 5 ottobre 2016

#PRIMADELLAVIOLENZA: LIVORNO 15/10/2016 – GIORNATA TOSCANA DEGLI UOMINI CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

#PRIMADELLAVIOLENZA: LIVORNO 15/10/2016  GIORNATA TOSCANA DEGLI UOMINI CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE  COMUNICATO STAMPA...

Attenzone! 5 maggio 2016

Quando rivolgersi al logopedista?

Non è mai “troppo” tardi ma neanche “troppo” presto Lo sviluppo tipico del linguaggio...

archivio rss

ci occupiamo di...

In questa sezione troverete solo alcuni dei servizi che lo Studio Con. Te. è in grado di offrire ai suoi utenti e alle sue utenti.

Per qualsiasi informazione o necessità, non indugiate a mettervi in contatto con lo Staff dello Studio, la vostra richiesta sarà trattata con la massima professionalità, tempestività, riservatezza e attenzione.

archivio rss

ti consigliamo

locandina ACAT Oltre il silenzio3-2 24 febbraio 2017

Oltre il silenzio… L’ascolto – Quando la “dipendenza” provoca dolore

Venerdì 24 febbraio 2017 a Pistoia, l’Associazione LUI è stata invitata a partecipare all’evento: “Oltre...

22 dicembre 2012

l’Approccio Sistemico – Relazionale

l107

L’approccio sistemico – relazionale è un orientamento che si fonda su concezioni derivanti dalla “teoria dei sistemi”, dalla cibernetica e dalla teoria della comunicazione.

Tale approccio focalizza il proprio interesse sulle relazioni umane esistenti tra i vari componenti di un gruppo o sistema di persone (famiglia, comunità, organizzazione, etc.).

L’interazione tra le persone diventa quindi il modello privilegiato dell’analisi e dell’intervento, rileggendo così i di disagio del singolo come il risultato di un intersecarsi complesso di variabili quali l’esperienza soggettiva, la qualità delle relazioni interpersonali più significative e le capacità cognitive di autovalutazione della propria situazione.

L’analisi relazionale diventa in tal senso lo strumento d’indagine più importante; essa si differenzia dagli altri modelli in quanto privilegia lo studio del processo interattivo e comunicativo che esiste tra i membri di un sistema.

Questo tipo di approccio trova quindi i suoi fondamenti nella Teoria dei sistemi teoria dei sistemi e della cibernetica, spiegando il comportamento dell’individuo focalizzando l’attenzione sull’ambiente in cui esso è vissuto presupponendo che non fosse possibile spiegare lo di un individuo indipendentemente dal sistema, cioè dalla rete di relazioni significative di cui egli è parte, né che fosse possibile comprendere il comportamento staccato dal contesto, cioè dalle circostanze e situazioni in cui esso ha luogo.

E’ quindi ovvio ritenere che la prima rete di relazioni significative è in un primo tempo identificata con la famiglia nucleare; le circostanze che potevano spiegare i comportamenti sintomatici sono state individuate nelle dinamiche familiari specifiche entro cui tali comportamenti si manifestano; infatti il modello sistemico – relazionale ha trovato fertile terreno di applicazione in Clinica con le tecniche di .

Nell’ottica sistemica-relazionale, la definizione del “ciclo vitale della famiglia”, termine coniato attorno agli anni quaranta, presuppone che la famiglia si possa leggere come un sistema, il sistema-familiare, che al pari di un organismo vivente si trova ad affrontare alcuni “eventi nodali” o eventi critici che, attraverso la disorganizzazione-riorganizzazione del sistema stesso, implicano il superamento di alcuni compiti di sviluppo, al fine di poter procedere ad una fase successiva.

La familiare interviene attraverso varie tecniche di lavoro sulle famiglie, operando su 4 livelli principali di :

la storia trigenerazionale della famiglia (nonni--);

l’organizzazione relazionale e comunicativa attuale della famiglia;

la funzione del sintomo del singolo individuo nell’equilibrio della famiglia;

la fase del ciclo vitale della famiglia in cui si presenta il sintomo del singolo (ciclo vitale: rappresenta una tappa delle varie fasi Evoluzione evolutive attraversate da un sistema-famiglia;  eventi che costringono il sistema a riorganizzarsi, e quindi ad evolvere verso nuovi assetti relazionali).

JP

RICHIESTA INFORMAZIONI

nome *

cognome *

email *

telefono

messaggio *

Accetto - tutela della privacy

Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03, la compilazione del modulo costituisce esplicita autorizzazione e consenso alla detenzione e al trattamento dei dati personali, come disposto dal Codice in materia di dati personali. La informiamo inoltre che, relativamente ai dati forniti, potrà esercitare i diritti previsti dall"art. 7 del D.Lgs. 196/03.

i nostri recapiti

contatti telefonici

perchè contattarci

Se avete bisogno di maggiori informazioni in merito ai nostri servizi o ai contenuti pubblicati, se avete perplessità, se pensate che potremmo aiutarvi in qualche modo ma non avete idea di quale possa essere il servizio che potrebbe essere più adatto al caso vostro, potete contattare lo staff di Con.Te. alla mail scrivi@studiocon-te.it. Vi risponderemo entro 48 h.

In alternativa, potete contattare il singolo professionista sia via mail che telefonicamente.

continua Dunja Dibiagio – Con.Te.

Dunja Di Biagio
Psicologa, Psicoterapeuta

338.9251643
continua chiara falchetti – 2

Chiara Falchetti
Psicologa, Psicoterapeuta

347.1267846
continua foto DJP

Jacopo Piampiani
Psicologo, Psicoterapeuta, Mediatore familiare

335.7470438
continua Moira

Moira Picchi
Psicologa, Psicoterapeuta

393.5328204

via Alessandro Pieroni 27
57123, Livorno