archivio rss

Articoli correlati

#PrimaDellaViolenza 5 ottobre 2016

#PRIMADELLAVIOLENZA: LIVORNO 15/10/2016 – GIORNATA TOSCANA DEGLI UOMINI CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

#PRIMADELLAVIOLENZA: LIVORNO 15/10/2016  GIORNATA TOSCANA DEGLI UOMINI CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE  COMUNICATO STAMPA...

Attenzone! 5 maggio 2016

Quando rivolgersi al logopedista?

Non è mai “troppo” tardi ma neanche “troppo” presto Lo sviluppo tipico del linguaggio...

archivio rss

ci occupiamo di...

In questa sezione troverete solo alcuni dei servizi che lo Studio Con. Te. è in grado di offrire ai suoi utenti e alle sue utenti.

Per qualsiasi informazione o necessità, non indugiate a mettervi in contatto con lo Staff dello Studio, la vostra richiesta sarà trattata con la massima professionalità, tempestività, riservatezza e attenzione.

archivio rss

ti consigliamo

ATTENZIONE! 7 agosto 2017

GENITORI IN AZIONE – Ciclo di incontri per l’infanzia

ATTENZIONE! A partire da Ottobre 2017 la Psicologa e Psicoterapeuta Chiara Falchetti e la...

8 settembre 2013

Il dialogo tra medico e paziente

Medico e Paziente

Che cosa ci aspettiamo da un medico? Che ci guarisca, certo. Ma non soltanto. Che ci aiuti a sentirci meglio anche, e soprattutto quando non può guarirci. E ad affrontare momenti difficili per e per i nostri cari. Frequentemente però l’aspetto comunicativo è trascurato in ambito sanitario.

Ricerche importanti mostrano come il psicologico influisca sul e come una buona tra medico e possa migliorare la qualità delle cure, intese come soddisfazione, adesione ai trattamenti ed esito finale. Un tempo la medico si basava sull’autorevolezza del sanitario, le cui decisioni non si discutevano. Come se parlare col non servisse, ma bastassero solo tecniche e specialisti. Ma la diffusione di malattie croniche, i ripetuti fallimenti, portano all’emergere della considerazione degli aspetti soggettivi, il  modo in cui la malattia modifica il vissuto del paziente. La percezione individuale di malattia, non contemplata all’interno dell’approccio biomedico, è una variabile invece da tenere in considerazione. Il paziente ha competenze su di sé, sulle sue paure, sulla sua storia ed ha cognizioni sulla propria malattia. È questa la nascita della medicina narrativa, che consente di esplorare il mondo del paziente e completare l’anamnesi. Questo consente di instaurare un rapporto paritario tra medico e paziente. Ci sono problemi che il medico non è tenuto a risolvere, ma che non può ignorare.

Fondamentale è poi usare un linguaggio chiaro e comprensibile. Chiedere al paziente di descrivere il proprio malessere, invece di elencare ai quali egli può rispondere con si o no.

Un buon dialogo riduce la conflittualità e aumenta sensibilmente la compliance, ossia l’adesione al trattamento prescritto. Il “si fa così e basta” ha fatto il suo tempo. Un medico che sa accogliere e usare il vissuto del paziente è la prima medicina. Per fare un buon colloquio non serve più tempo che per farne uno cattivo.

Bibliografia

Anolli, L. (2002). della comunicazione. Bologna: il Mulino.

RICHIESTA INFORMAZIONI

nome *

cognome *

email *

telefono

messaggio *

Accetto - tutela della privacy

Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03, la compilazione del modulo costituisce esplicita autorizzazione e consenso alla detenzione e al trattamento dei dati personali, come disposto dal Codice in materia di dati personali. La informiamo inoltre che, relativamente ai dati forniti, potrà esercitare i diritti previsti dall"art. 7 del D.Lgs. 196/03.

i nostri recapiti

contatti telefonici

perchè contattarci

Se avete bisogno di maggiori informazioni in merito ai nostri servizi o ai contenuti pubblicati, se avete perplessità, se pensate che potremmo aiutarvi in qualche modo ma non avete idea di quale possa essere il servizio che potrebbe essere più adatto al caso vostro, potete contattare lo staff di Con.Te. alla mail scrivi@studiocon-te.it. Vi risponderemo entro 48 h.

In alternativa, potete contattare il singolo professionista sia via mail che telefonicamente.

continua Dunja Dibiagio – Con.Te.

Dunja Di Biagio
Psicologa, Psicoterapeuta

338.9251643
continua chiara falchetti – 2

Chiara Falchetti
Psicologa, Psicoterapeuta

347.1267846
continua foto DJP

Jacopo Piampiani
Psicologo, Psicoterapeuta, Mediatore familiare

335.7470438
continua Moira

Moira Picchi
Psicologa, Psicoterapeuta

393.5328204

via Alessandro Pieroni 27
57123, Livorno